Biografia

Cesare Balbis

Nato a Bengasi da genitori aostani il 21 ottobre 1934, con oltre cinquant’anni di attività aviatoria accumulando 9.000 ore di volo, tutte senza autopilota, e 8.000 atterraggi in montagna continua a scattare fotografie dall’aereo per far conoscere le bellezze della montagna. Socio dell’Aero Club d’Italia dal 1958. Presidente e socio fondatore, nel 1971, della prima Associazione di piloti di montagna in Italia. Brevetto di primo grado nel 1960, secondo grado e volo a vela nel 1962, terzo grado con ufficiale di rotta di seconda classe nel 1967, istruttore di volo a vela e volo e motore nel 1968. Istruttore di volo in montagna nel 1973. Iscritto all’ENGA dal 1972. Ha partecipato a 15 campionati Italiani di volo a vela vincendo svariate prove e piazzandosi due volte al quarto posto assoluto, portandolo, nel 1975, al settimo posto in classifica Nazionale. Nel 1973 partecipa ai campionati Europei ad Anger.

Ha collaborato in Francia nel 1969 con Air Alpes per la formazione di piloti professionisti e diretto Aer Aosta negli anni sessanta partecipando ai primi soccorsi aerei in alta montagna.
Fautore del primo altoporto Italiano di Chamois nel 1967.

Ha fatto i primi atterraggi sui ghiacciai nel 1964 atterrando successivamente sui ghiacciai di tutto l’arco Alpino sino ad arrivare nel 1988 al Circolo Polare Artico Norvegese. Nel 1975 ha scritto la prima edizione del libro I Monti dal cielo ottenendo il premio Bancarella Sport.

Ha partecipato a tutte le più importanti competizioni sportive di volo a vela; Austriaglider nel 1984, Americanglider in Nevada nel 1990, Anwaide in Germania nel 1979 e tre edizioni della coppa del mondo di volo alpino in Francia. Ha volato in Austria, Spagna, Svizzera e oltre oceano in Argentina, Florida e Australia superando nove records Italiani.